An unpredictable world…
un mondo imprevedibile

CHI SONO

Carlo Salomoni

e il bambino che vive dentro di me

Carlo Salomoni is an Italian artist born December 2 1956 in Ferrara,  Italy. He is a graduate from the medical faculty with a degree in general surgery, but in 1992 decides to leave the medical activity and becomes a professional artist.

Carlo started his artist career producing art objects (small sculptures and decoration of pottery vases),  some of them exposed in galleries in Ferrara and Bologna Italy. He also realized replicas of famous painters in different epoch times and styles from the year 600 to 900.

Latter he exposed his work in Italy, France, Switzerland and Belgium together with Galeria Artsudio of Portomaggiore – Faenza -Knokke; with Galeria Il Castello of Adria in collective and individual expositions also art sales in television; with Prestige Art Gallery in Skokie Chicago; in the Internet with Web Gallery Abbassolarte of  Edgardo Caraturo. He participated in Bologna Art Fair, Padova and Bari in Italy, in Gent of Belgium and Europ’Art from Geneva in Switzerland.

His paintings are mentioned in art catalogues and auctions, in national events in Italy and are selected for illustrations in international medicine and surgery conventions, medical and scientific publications, literary text reproductions, poetry, tales and fables.

Carlo realizes oil paints, mixed techniques and acrylics over fabric, paper, clay, Chinese ink designs, inks, color pencils, graphite over paper. He also realizes paint and decorations for fashion accessories in leather and clothes (shoes, belts and bags).

His paints have origin in metaphysical and surrealism, in the art fantasy and the magic realism, his paints and illustrations invoke a world of dreams and ambiances where reality and fantasy are melted and collide beautifully. Thanks to his inexhaustible creativity and fantasy, creating cycles of different masterpieces, with the guaranty of originality in every and each of his artistic works.

Lives in Ferrara Italy, with his wife Angela Teresa Lopez – author of tales, poetry and romances and source of inspiration for Carlo. Carlo Salomoni is a full time professional artist.

CF SLMCRL56T02D548J

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sono nato a Ferrara il 02 Dicembre 1956,  Laureato in medicina e Chirurgia con Specializzazione in Chirurgia Generale, dal 1992 mi dedico professionalmente alla pittura.

Ho iniziato l’attività con l’oggettistica d’arte (piccole sculture e vasi polimaterici dipinti) che ho esposto in Gallerie di Ferrara e Bologna. Ho realizzato copie di pittori famosi, di epoche e stili diversi, dal ‘600 al ‘900. Successivamente ho esposto con:

 

  • Galleria di Portomaggiore - Faenza - Knokke, direttore Francesco Pasini, in Italia ed all’estero (Svizzera, Belgio)

  • Galleria di Adria, direttore Felice Cassetta, in gallerie e vendite televisive d’arte

  • Web Gallery di Edgardo Caraturo

  • Prestige Art Gallery di Skokie - Chicago (USA) direttore Louis Schutz

 

La mia pittura ha origini nella metafisica, nel surrealismo, nell’Art Fantasy, nel realismo magico. I miei dipinti ed illustrazioni evocano un mondo di sogni e di ambientazioni in cui realtà e fantasia si fondono. 

Creo cicli di opere sempre diverse, a garanzia di originalità di ogni mio lavoro artistico.

Vivo e lavoro a Ferrara ( ITALY) con mia moglie Angela Teresa Lopez, autrice di racconti, poesie e romanzi, dai quali traggo spessissimo ispirazione creativa.

Sono un artista professionista a tempo pieno.

 

Ho partecipato alle Fiere d’Arte di Bologna, Padova, Bari, Gent (Belgio), Europ’art Ginevra.

Esposizioni presso: Galleria Comunale "Manuzio" Latina- Galleria "Arte & Arte" Latina - Palazzo Graziani, Faenza.

Negli ultimi anni, con esposizioni indipendenti, presso Sorsimorsi Arte San Giovanni in Persiceto-Bologna (2004-2005-2006-2007-2008), Macrofestival di Forlimpopoli (2005), Università di Ferrara - Aula Magna, Salone dei passi perduti (2005) - Galleria d’Arte il Rivellino Ferrara(2007). Miei dipinti sono citati in cataloghi d’arte, sono stati battuti in aste nazionali e sono stati scelti come illustrazioni per Convegni internazionali di Medicina e Chirurgia, pubblicazioni medico scientifiche; articoli su di me in" Ferrara, voci di una città" della Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara, riproduzioni in testi letterari (Storie dipinte- Este Edition-Ferrara 2006). Realizzo dipinti ad olio, o tecniche miste ed acrilici su tela, tavola, carta, terracotta, disegni a china, inchiostri, matite colorate e grafite su carta. Realizzo dipinti/decorazioni su pellame ( calzature artigianali esclusive ) e tessuti.

CF SLMCRL56T02D548J

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  •  Hanno scritto di lui, Antonio Caggiano, Ottorino Bacilieri, Edgardo Caraturo, Walter Matteucci, Gabriele Turola, Sabrina Bagatta, Paolo Zamboni. I dipinti di Carlo Salomoni fanno parte di prestigiose collezioni private.

  •  

    Antonio Caggiano - Il Resto del Carlino - ottobre 1994

    " .... L’oggettistica di Carlo Salomoni (nipote del noto pittore Tito Salomoni) spesso diventa autentica scultura, con toni di grande inventiva sul piano di realizzazioni che potrebbero richiamare le fantasie di Del Pezzo o le altre di Nespolo e Paolini e ad esse si accoppiano tele di netto sapore surreale. Il tutto fa venire in mente l’espressione Bretoniana che "la bellezza deve essere convulsa, se non è tale non è bellezza". Salomoni è medico (fra i pittori lo furono Levi e lo è Tedeschi), ha intrapreso la via dell’arte non come hobby ma in quanto dalle sue mani esce un prodotto molto interessante, che stupisce per l’articolazione, l’uso di particolari materiali, la ricerca, per un visibile che si rifà a fantastiche tabulazioni."

     

  •  

     Edgardo Caraturo ".... Le sue realizzazioni di tono metafisico/surrealista sono pervase di quella carica emotiva e ricchezza di particolari che invitano l'osservatore a cercare chiavi interpretative sempre nuove. Nella sua opera affronta i più svariati temi esistenziali, utilizzando icone appartenenti alla quotidianità o attingendo dal mondo onirico e trascendentale, dal quale egli stesso e l'osservatore rimangono affascinati, talvolta coinvolti nell'inafferrabile mistero della vita …"

  • Antonio Caggiano - 1998

    " .... Una tavolozza la sua, costituita da un immaginario che non trascura la forma ed anzi la simbolizza, sia che si tratti di figura, di paesaggio o di altra materia. Le visioni che nascono dal reale non sono interpretate in chiave onirica: un mondo che nella ricerca del modello da evidenziare trova l’istanza tradizionale ma anche la spinta per una determinazione di ciò che può essere problema umano o naturalistico, ed anche stato di cose dinanzi alle quali soffermarsi per compiacersi o riflettere."

  • Antonio Caggiano - Arstudio di Portomaggiore - 1998

    " .... 25 tele in cui si intrecciano paesaggi di sapore incantato e figure di un mondo surreale (che sembrano nati e spariti come in un sogno). La parte più originale della rassegna è data dalla presenza di alcune "nature morte" in cui gli elementi essenziali oltre ad essere atipici (leggasi fichi d’India per esempio) sono da contare su una mano nella loro disseminazione appena accennata (due, tre, quattro elementi in tutto) e con una coloritura rarefatta. "Nature morte" di fattura nuova ed eccellente, simbolica nella rarità, nella consuetudine, pregne di una metafora quasi ad identificare l’unicità eccezionale della natura che esce fuori dal comune per la sua imprevedibilità."

  • Antonio Caggiano - Tele fra grazia, sogno ed ironia - 1999

    " .... Carlo Salomoni (classe 1956, medico per professione e pittore per vocazione tanto da avere in breve tempo conseguito successi anche in Belgio e Svizzera) ritorna a Belriguardo dopo il 1997 e ripropone i suoi lavori in cui si combinano, come in una favola, protagonisti della fantasia, giochi, situazioni, richiami storici con i campilunghi delle architetture locali. Visioni sul filo dell’ironia e dell’onirico, con spunti inconsci, dove i cieli hanno trasparenze cromatiche eccezionali e tutto si muove come in un mondo ereditato saggiamente da Redon e Chagall. Un surrealismo che gioca con l’emozione, con gli stupori, che- come sosteneva Magritte- "esprime il mistero donde ricavare una morale o un insegnamento", dove il bello si individua, oltre che nella tecnica, nella tipologia del soggetto che invita alla riflessione ed alla interpretazione del modello."

  •  

     

    Walter Matteucci – La Nuova Ferrara - Sala delle Vigne - Delizia di Belriguardo, Voghiera FE - 1999

    " .... Nella tela egli costruisce non solo ambienti e figure, ma stati d’animo, sogni, fantasie irreali comunicanti pensieri sempre recepibili. I suoi quadri sono metafisici, surreali, onirici: un po’ tutto questo ma anche altro, tutti con una personalità già spiccata come la tenuità dei colori, la luce che dà prospettiva, gli onirici volti. Si dice autodidatta, e sicuramente lo è, ma è altresì certo il suo conoscere di tecnica e di luce."

  •  

     

    Ottorino Bacilieri - 1999

    " .... Un mondo tutto suo, quello di Carlo Salomoni, pittore ferrarese che si va sempre più affermando per la sua originalità. Stranezze surreali popolano i suoi quadri in atmosfere da sogno di bimbo. I suoi personaggi, sempre attorniati da miriadi di cose ed animali, reali o fantastici assolutamente fuori contesto, sprizzano una naturale simpatia in chi li osserva, anche grazie all’abilità tecnica di Salomoni ed all’accostamento di colori sempre vivacissimi. Anche quando le opere sono autobiografiche, è sempre presente un forte senso dell’ironia, sottolineata dalla caratteristica tagliente e raffinata di un disegno accurato sino all’esasperazione."

  •  

     

    Gabriele Turola - 2004

    " .... Attraverso una tavolozza di colori brillanti, che evocano la dolcezza del marzapane, ci propone paesaggi immersi in un alone di sogno, popolati da creature fantastiche. Le atmosfere rarefatte, i bagliori di un’alba primordiale ci riportano alle origini del nostro pianeta, o meglio in una dimensione onirica dove affiorano forme di vita che seguono metamorfosi bizzarre…Gli accostamenti cromatici raffinati si accompagnano ad un segno sottile che cesella i contorni delle cose e le rende nitide, trasparenti come cristalli. Dalla cura del dettaglio, quasi fiamminga, nasce un senso di spaesamento per cui la realtà diviene fantastica e, viceversa, la fantasia diviene realistica. L’artista trae spesso ispirazione dalle poesie di sua moglie, Angela Teresa Lopez, poetessa e scrittrice ferrarese, per cui l’aspetto fantastico della sua pittura si carica di metafore, significati filosofici, simboli junghiani. Ci viene in mente il surrealista milanese Gian Filippo Usellini, creatore di favole e miti moderni. Anche Carlo Salomoni ama sognare alla luce del giorno dando vita ad un surrealismo solare, che ci invita a sorridere, che come una medicina ci fa dimenticare i mali del mondo."

  •  

     

    Sabrina Bagatta - Art Journal - 2005

    " …. Sanno di surreale e metafisico le opere del ferrarese Carlo Salomoni, popolate da gnomi a cavallo, di oche, prati gialli e verdi; opere dotate di così tanti particolari da costringere l’osservatore alla ricerca delle più disparate chiavi interpretative. D’altronde, l’intendimento dell’artista è di inviare, tramite i propri lavori, messaggi esistenziali, utilizzando a tal scopo fantasia e realtà. - Dietro ad ogni cosa, dietro ad ogni dove, puoi incontrare ciò che hai sempre sognato, quando guardi e vedi con gli occhi di un bambino - scrive Salomoni. Così diventa possibile che una luna, vestita da gran dama, conversi con un folletto dalla bombetta tagliata a metà, o che un buffo omino con il salvagente, faccia il bagno insieme a pesci rossi volanti e pinguini. Sono storie, favole surreali dagli strani personaggi, ma anche messaggi di vita comune, temi di tutti i giorni: ricordi, viaggi, addii, giochi, sogni."

     

     

     

© 2023 by MATT WHITBY. Proudly created with Wix.com